QUANDO L’ADATTAMENTO DIVENTA UN’ARMA episodio 2

Ma io mi chiedo: perché si fanno questi errori?!

La ventiquattresima stagione de I Simpson era molto attesa dai fan italiani per il fatto che Homer, dopo aver perso la storica voce di Tonino Accolla (morto il 14 luglio 2013), sarebbe stato doppiato da Massimo Lopez.

(Per inciso, sono soddisfatto del doppiaggio di Lopez. Saggiamente hanno evitato di fare l’imitazione della voce che aveva creato Accolla e hanno costruito invece qualcosa di diverso partendo comunque dalla voce originale del personaggio)

Nonostante le novità e l’ottimo passaggio di testimone nel doppiaggio, spuntano cose di questo genere:

ISTANTANEA I Simpson 24x07 Il giorno in cui la terra si raffreddò

 

Taschen è una casa editrice che si occupa di Arte (dalla figurativa alla Musica passando anche per il Cinema e per la Fotografia).

Perché chi ha fatto l’adattamento ha scritto la didascalia “TASCABILE”? Evidentemente non conosceva l’editore. Ma è strana anche questa traduzione, perché non mi risulta che “taschen” significhi “tascabile” in nessuna lingua. Significa “borsa” in tedesco. Ma, allora, non ti viene qualche dubbio se in un cartone animato USA trovi una parola tedesca sulla facciata di una libreria (dato che si vede benissimo che ci sono pubblicazioni sugli scaffali)?!?

Una persona può anche non conoscere l’editore Taschen, ci mancherebbe, ma se digitate TASCHEN su Google i primi risultati si riferiscono proprio all’editore stesso.

E allora perché queste imprecisioni, questi errori che potrebbero velocemente e semplicemente evitati?